Cristallo baccarat

ARTICOLO NON DISPONIBILE

La storia dei cristalli Baccarat inizia nel 1764, quando Louis de Montmorency-Laval, vescovo di Metz, chiede al re di Francia Luigi XV di aprire una fabbrica per la produzione del vetro,  perché all’epoca si era costretti a rifornirsi a Venezia o in Boemia; l’autorizzazione con regio decreto arriva il 16 ottobre 1764. Così, nel villaggio di Baccarat in Lorena, sulle rive del fiume Meurthe, nasce la Verrerie Sainte Anne. Il terreno qui è ricco di silicio, elemento fondamentale per la produzione del vetro, in più le grandi foreste nelle vicinanze forniscono il combustibile per i forni. Nella struttura, oltre il reparto produzione, vengono costruiti gli alloggi per gli operai (potevano ospitare fino a 70 famiglie). Il mastro vetraio Antoine Renaut. Consigliere del re, è il primo direttore. La Rivoluzione francese vede il declino della vetreria, che fallisce nel 1806. Viene rilevata nel 1816  dall’imprenditore Aimé-Gabriel d’Artigues, già proprietario in Belgio della Cristalleria Vonèche, che sposta tutta la produzione a Baccarat. Da questo momento la Verrerie si specializza nella lavorazione del cristallo, diventando dopo qualche anno la prima manifattura di cristallo di Francia, con commesse prestigiose da parte del re Luigi XVIII, poi Carlo X e Luigi Filippo. Durante il periodo della Restaurazione, vengono apportate innumerevoli innovazioni, create nuove lavorazioni e colori particolari (come ad esempio il famoso rosso dorato),  premiate nel corso degli anni da riconoscimenti e medaglie d’oro. In un primo tempo Baccarat fornisce i suoi cristalli anche ad artisti esterni, tra i quali Madame Désarnaud. la prima che ha l’audacia di eseguire dei mobili interamente in cristallo, come il tavolo da toilette della Duchessa du Berry, da lei realizzato su disegno di Nicolas-Henry Jacob (1782-1871, allievo di David), ora al Louvre. Madame Désarnaud, vedova Charpentier, aveva portato avanti l’azienda del marito con grande passione e spirito imprenditoriale. Il pregiato materiale fornito da Baccarat viene tagliato e montato nel suo atelier chiamato Escalier de Cristal, dove vengono prodotti lussuosi vasi, lampade e altri oggetti d’arredo, che oggi si possono ammirare al Museo d’Orsay a Parigi. Durante l’Esposizione Universale del 1823, il marchio Baccarat si rivela al mondo. Fioccano commissioni da parte di re e imperatori. Come il calice Harcourt simbolo dell’azienda e tuttora in produzione, creato nel 1841 per il re di Francia Luigi Filippo, inciso con il monogramma reale e con il caratteristico bottone rosso rubino ottenuto con la fusione progressiva alla temperatura di cinquecentoquaranta gradi del cristallo e della polvere d’oro, calice poi diventato un’icona di eccellenza e di eleganza in cui hanno bevuto anche Napoleone III, Papa Giovanni Paolo II e il re del Marocco. Nel 1867, all’Esposizione Universale di Parigi, vengono presentati due vasi eccezionali con i disegni delle decorazioni ispirati ai dipinti del pittore Charles-Joseph Natoire, rappresentanti l’Allegoria dell’Acqua e l’Allegoria della Terra. Sono dell’incisore Jean Baptiste Simon, al quale è concesso il privilegio di apporre la propria firma sull’opera. Ognuno di questi splendidi vasi, alti ben 76 cm., richiese un anno di lavoro. Tra le grandi commissioni reali, quella per lo zar Nicola II, il cosiddetto ‘Candelabro dello zar‘, alto 3,85 metri e composto da 3.320 pezzi di cristallo con 79 candele. Nicola II durante il suo soggiorno a Parigi nel 1896, ne commissionò alcuni per i suoi palazzi a San Pietroburgo ma chiese una versione elettrica. Di fatto questo fu il primo Baccarat a illuminazione elettrica. Agli inizi del ‘900, Baccarat produce i primi flaconi di profumo. Anche il Sillage de la Reine, il profumo ricreato recentemente in base a quello utilizzato da Maria Antonietta, è contenuto in un flacone in cristallo Baccarat. Nel 1948 viene disegnato Soleil, un grande orologio dai raggi di cristallo. Disegnato da George Chevalier, è ispirato al simbolo del Re Sole (usato per i cancelli del Palazzo di Versailles). Il primo acquirente del prezioso oggetto è  Arthur Miller, che lo sceglie per decorare il suo appartamento di Manhattan, all’epoca del suo matrimonio con Marilyn Monroe. Nel 1956 vengono realizzati due flaconi con iniziali in oro zecchino, per il matrimonio del principe Ranieri di Monaco con Grace Kelly. Sono una riedizione di un servizio Malmaison del 1913. Nel 1993 lancia la prima collezione di gioielli e nel1995 la collezione di bicchieri subisce una rivoluzione con la nascita della finissima collezione Vega. “Seule la perfection peut se permettre toutes les audaces”… “Solo la perfezione può permettersi di essere audace…” è uno degli slogan Baccarat.

 

Le case d’asta del settore specifico fanno mediamente un 30% di venduto.
La merce non venduta (70%) rimane inevitabilmente indicizzata con foto,descrizione e prezzo su tutti i siti specialistici. Pertanto l’oggetto rimane “bruciato” sul mercato per moltissimi anni con un pregiudizio negativo legato a tale pubblicazione.
I tempi per l’inserimento in asta e liquidazione sono sempre molto lenti.
Gognabros offre un servizio molto più performante.
Avvio immediato della procedura di perizia gratuita, acquisto o affido.
In caso di affido i tempi per la gestione e vendita si estendono al massimo in 2 settimane.
La gestione delle opere in affido è totalmente gratuita, professionale, tempestiva e assicurata.
Gognabros propone direttamente la merce alla migliore clientela nazionale e internazionale senza passare da alcun sito on line. Le opere vengono proposte individualmente ad ogni cliente.
Le informazioni commerciali rimangono totalmente riservate, in caso di invenduto non è pregiudicata la vendibilità futura dell’oggetto, che rimane “vergine” sul mercato.
La percentuale di venduto di Gognabros è oltre il 95%.
Gognabros, su vostro incarico, esegue: ricerca, acquisto gestione ecommercializzazione di opere d’arte internazionali a fini speculativi o culturali.
Il rendimento e la soddisfazione che ne consegono non hanno paragoni con qualsiasi altro tipo di investimento.


antiquariato gognasrl

GOGNABROS si occupa di restauro e commercio tradizionale di antiquariato dal 1959.

Dal 1998 ha come attività prevalente il commercio elettronico di antiquariato.

La tradizione antiquaria familiare e l’adattamento ai nuovi sistemi di vendita, sono le basi sulle quali i fratelli Guido e Gabriele Gogna hanno ideato il sito di vendite on line WWW.GOGNABROS.IT.

La sede principale si trova a Tortona (AL) nel nord-ovest Italiano.

Una fitta rete di raccoglitori ed il nome conosciuto a livello nazionale, ci permettono di acquistare quotidianamente antiquariato e arredi di alta qualità prodotti in Italia, antichi e moderni.

Personale e magazzini sono adeguati al commercio Internazionale.

Ogni opera o articolo è on-line completo di descrizione, misure, prezzi e aggiornamenti quotidiani.

Imballo e spedizione per ogni articolo sono possibili in tutto il mondo.

Per i commercianti stranieri offriamo deposito gratuito della merce prenotata fino al raggiungimento del volume desiderato.

Tra i nostri servizi la possibilità di definire condizioni personalizzate.
sito online antichita

Presso la nostra sede è disponibile una biblioteca che vanta 3300 volumi rari, tra monografie e libri d’arte.

Vi invitiamo a consultare gratuitamente tutti i nostri testi per le vostre ricerche.


biblioteca libri rari

Siamo promotori della produzione antiquaria italiana; utilizzando come canale principale di vendita il nostro sito www.gognabros.it raggiungiamo clienti in ogni parte del mondo.

Forniamo certificazioni artistiche e certificazioni scientifiche avvalendoci dei migliori esperti internazionali.

Grande visibilità è giunta anche dalle vendite eBay, con il nome di “gognasrl” siamo stati certificati dalla piattaforma ebay.it, per due anni consecutivi, numero uno in Italia per fatturato e per oggetti venduti nella categoria arte e antiquariato.

Più di 14000 clienti diversi nel mondo.

60 mila aste pubblicate con un feedback positivo al 100%

La profonda conoscenza del mercato e l’abituale collaborazione con i maggiori mercanti italiani ci permette di reperire, in qualità e quantità, opere italiane assecondando rapidamente anche il collezionista più esigente.

Cercate i nostri articoli pubblicati quotidianamente su www.gognabros.it

Parte di essi, in alternativa, sono proposti tramite Ebay con asta senza riserva a partire da 1€..

Seguiteci!

 

antiquariato antichita aste

Compro cristallo baccarat perizia gratuita, offerta immediata gratis.

Stima cristallo baccarat valutazione gratuita, perizia.
Prezzo cristallo baccarat , prezzi di mercato, quotazioni.
Quanto vale cristallo baccarat ? , quanto costa cristallo baccarat ?
Invia le tue foto di cristallo baccarat a info@gognasrl.it prezzo on-line gratis.
Gognabros acquista, compra,quota, vende cristallo baccarat pagamento contante.
Servizio di affidamento, certificazione scientifica, certificazione artistica,
expertise, deposito, gestione,quotazione, vendita, investimento per cristallo baccarat .
Contatta Gognabros anche su whatsapp per una consulenza gratuita immediata per cristallo baccarat .
Gabriele Gogna +39 3495505531
Guido Gogna +39 3471341137