Specchiera Veneziana del 700 in Vetro di Murano

ARTICOLO NON DISPONIBILE

IMG_0751

Specchiera veneziana

Questo pregevole oggetto risale al periodo di transizione tra il barocchetto e il neoclassico (1770/80), la produzione è certamente quella delle vetrerie di Murano ed il committente potrebbe essere francese.

Tale ipotesi veniva sostenuta dal vecchio proprietario, il  Prof. Zoffili, docente pressol’Accademia delle Belle Arti di Brera a Milano, esperto e collezionista di capolavori internazionali, famoso per l’audacia e la passione con le quali approfondiva la sua ricerca per le opere d’arte.

 Le motivazioni che fanno pensare ad una committenza francese  sono in primis il ritrovamento a Parigi negli anni ‘70 ma soprattutto le decorazioni a molatura che caratterizzano uno degli ordini di specchi attorno al corpo centrale: queste decorazioni, infatti, che raffigurano tra l’altro le teste dei pellirossa con le piume sul capo, ricordano le stesse  presenti su una rarissima serie di mobili realizzati in Francia alla fine del ‘700 su commissione del Re Luigi XVI e donati al GeneraleLa Fayetteper i meriti acquisiti durante la rivoluzione americana terminata nel 1783 con il trattato di Parigi.

La costruzione del supporto ligneo corrisponde alle tecniche settecentesche, tutti gli elementi dello stesso sono originali e ben conservati e proprio questo fattore ci permette di leggere con facilità e confermare l’epoca dell’oggetto.

Attualmente sono presenti alcuni listoni (supporti in legno) aggiunti per facilitare il trasporto.

La parte in vetro è tutta originale e presenta una lavorazione a pinza tipica del vetro soffiato di Murano. La qualità del vetro, i riflessi in molte parti violacei e il livello di precisione non millimetrico coincidono con il vetro settecentesco.

La  parte degli specchi è anch’essa tutta perfettamente integra, sono tutti specchi al mercurio; anche quello centrale risulta essere lo specchio originale della specchiera come testimoniano la morfologia della macchie maturate nei due secoli di vita. Le molature sono tipicamente settecentesche per tecnica e qualità. Di particolare impatto lo splendido carro di Giove che campeggia al centro del cimiero.

 Tutti le parti in vetro importanti risultano sane. Lo stato di conservazione, tenuto conto la fragilità e l’epoca dell’oggetto, è fantastico, non manca che qualche punta di foglia o qualche pezzettino minuscolo che dal colpo d’occhio generale non sono nemmeno percettibili.

E’ possibile smontare le 4 appendici minori ed il cimiero grazie a incastri a coda di rondine facilitando, in questo modo, di molto il trasporto.

 L’oggetto risulta difficoltoso da fotografare data la sua eccezionale imponenza e solo vedendolo dal vivo se ne possono percepire bellezza e maestosità che le foto sminuiscono.

La misura massima  di254 cmx158 cmè un elemento eccezionale che fornisce valore aggiunto alla specchiera.

1 2 SONY DSC SONY DSC SONY DSC SONY DSC SONY DSC SONY DSC SONY DSC SONY DSC SONY DSC SONY DSC SONY DSC IMG_0718 IMG_0732  IMG_9021

Venetian mirror

This valuable object dates back to the period of transition between late baroque and neoclassicism (1770/80). It was certainly produced by Murano glassware shops and the client might be French.

This hypothesis was claimed by the old owner, Professor Zoffili, teacher at the Academy of Fine Arts of Brera in Milan, expert and collector of international masterpieces, famous for the boldness and passion with which he investigated his search for works of art.

The reasons that lead to think to a French commission are mostly its recovery in Paris in the 1970s but especially the beveled ornaments which characterize one of the orders of mirrors placed around the central part. These ornaments which portray among other things Native American heads with plumes on them recall the same ornaments on a rare series of pieces of furniture made in France at the end of the XVIII century commissioned by King Louis XVI and donated to General La Fayette for his merits during the American Revolution ended in 1783 with the Paris treaty.

The construction of the wooden bearing corresponds to the techniques of the XVIII century, all its elements are original and well-preserved and this fact allows us to easily read and confirm the period of the object.

Today it also shows some planks (wooden supports) added to make its transport easier.

The glass part is wholly original and shows that it was worked with pincers, a production typical of the Murano blown glass. The glass quality, its purple reflections and its not millimetric level of precision coincide with the XVIII century glass.

The part of the mirrors is perfectly intact as well, with all mercury mirrors; also the central one turns out to be the original mirror as attested by the morphology of the stains ripened during its two centuries of life. The bevels typically belong to the XVIII century for their technique and quality.

Particularly effective is the Jupiter chariot which stands out in the centre of the crest.

All the important parts in glass turn out to be intact. The state of preservation, given the fragility and the age of the object, is extraordinary. It only lacks of some tips of leafs, or some very little piece, which are not perceivable at a general glance.

It is possible to unset the four smaller additions and the crest thanks to swallow tail joints making thus the transport easier.

The object is difficult to be photographed given its extraordinary solemnity and just from life it is possible to catch its beauty and magnificence that photos minimize.

 

Glace vénitien

Cet object de valeur remonte a l’époque de transition entre le baroque tardif et néoclassique (1770/80), la production est certainement celle des verreries de Murano et le commettant pourrait être français.

Cette hypothèse était soutenu par le vieux propriétaire, le Prof. Zoffili, professeur chez l’école des Beaux Arts de Brera en Milan, expert et amateur de chef-d’œuvres internationaux, célèbre pour l’audace et la passion avec  que il faisait des recherches approfondies sur les oeuvres d’art.

 

Les motivations qui font penser a un commettant français sont tout d’abord sa découverte à Paris dans les années ‘70 mais surtout les ornaments avec meulage qui caractérisent un des ordres de miroirs autour de la part  centrale: cettes decorations, en effet, qui représentent entre autres les têtes des peaux-rouges avec les plumes, rappellent les mêmes présentes sur une série très rare de meubles réalisés en France a la fin du XVIII siècle sur commande du Roi Louis XVI et donnes au General La Fayette pour les mérites adquéris pendant la Révolution américaine termineé avec le traité de Paris.

La construction du support en bois correspond aux techniques du dix-huitieme siècle, touts les éléments du même sont authentiques et bien conserves et juste ce facteur nous permet de lire facilement et confirmer l’époque de l’objet.

Actuellement il y a des lisses (supports en bois) ajoutés pour faciliter le transport.

La partie en verre est entièrement originale et présente une façonnage à l’aide de pinces typique du verre soufflé de Murano. La qualité du verre, les reflets violacés en plusieurs parts et le niveau de précision non-millimétrique coïncident avec le verre du XVIII siècle.

La partie des miroirs est parfaitement intacte aussi, touts sont miroirs au mercure; le miroir central se révèle être l’original du glace comme témoignent la morphologie des taches mûries dans les deux siècles de vie. Les meulages sont typiquement du XVIII siècle pour technique et qualité. Particulièrement notable est le splendide chariot de Jupiter qui ressorte au centre du cimier.

Toutes les parties importantes en verre sont intactes. L état de conservation, compte tenu de la fragilité et l époque de l’objet, est fantastique, il manque seulement quelques pointes de feuille ou quelques petits morceaux minuscules pas perceptibles au coup d’œuil general.

Il est possible de démonter les 4 appendices moins importantes et le cimier grâce a des embôitures a queue d’aronde en facilitant, de cette façon, le transport.

L’objet est difficile a photographier pour sa exceptionnelle majesté et seulement en direct on peut en percevoir beauté et solennité que les photos deprisent.

La mesure maximum de 254 cm x 158 cm est un élément exceptionnel qui donne valeur ajoutée au glace.

Le case d’asta del settore specifico fanno mediamente un 30% di venduto.
La merce non venduta (70%) rimane inevitabilmente indicizzata con foto,descrizione e prezzo su tutti i siti specialistici. Pertanto l’oggetto rimane “bruciato” sul mercato per moltissimi anni con un pregiudizio negativo legato a tale pubblicazione.
I tempi per l’inserimento in asta e liquidazione sono sempre molto lenti.
Gognabros offre un servizio molto più performante.
Avvio immediato della procedura di perizia gratuita, acquisto o affido.
In caso di affido i tempi per la gestione e vendita si estendono al massimo in 2 settimane.
La gestione delle opere in affido è totalmente gratuita, professionale, tempestiva e assicurata.
Gognabros propone direttamente la merce alla migliore clientela nazionale e internazionale senza passare da alcun sito on line. Le opere vengono proposte individualmente ad ogni cliente.
Le informazioni commerciali rimangono totalmente riservate, in caso di invenduto non è pregiudicata la vendibilità futura dell’oggetto, che rimane “vergine” sul mercato.
La percentuale di venduto di Gognabros è oltre il 95%.
Gognabros, su vostro incarico, esegue: ricerca, acquisto gestione ecommercializzazione di opere d’arte internazionali a fini speculativi o culturali.
Il rendimento e la soddisfazione che ne consegono non hanno paragoni con qualsiasi altro tipo di investimento.


antiquariato gognasrl

GOGNABROS si occupa di restauro e commercio tradizionale di antiquariato dal 1959.

Dal 1998 ha come attività prevalente il commercio elettronico di antiquariato.

La tradizione antiquaria familiare e l’adattamento ai nuovi sistemi di vendita, sono le basi sulle quali i fratelli Guido e Gabriele Gogna hanno ideato il sito di vendite on line WWW.GOGNABROS.IT.

La sede principale si trova a Tortona (AL) nel nord-ovest Italiano.

Una fitta rete di raccoglitori ed il nome conosciuto a livello nazionale, ci permettono di acquistare quotidianamente antiquariato e arredi di alta qualità prodotti in Italia, antichi e moderni.

Personale e magazzini sono adeguati al commercio Internazionale.

Ogni opera o articolo è on-line completo di descrizione, misure, prezzi e aggiornamenti quotidiani.

Imballo e spedizione per ogni articolo sono possibili in tutto il mondo.

Per i commercianti stranieri offriamo deposito gratuito della merce prenotata fino al raggiungimento del volume desiderato.

Tra i nostri servizi la possibilità di definire condizioni personalizzate.
sito online antichita

Presso la nostra sede è disponibile una biblioteca che vanta 3300 volumi rari, tra monografie e libri d’arte.

Vi invitiamo a consultare gratuitamente tutti i nostri testi per le vostre ricerche.


biblioteca libri rari

Siamo promotori della produzione antiquaria italiana; utilizzando come canale principale di vendita il nostro sito www.gognabros.it raggiungiamo clienti in ogni parte del mondo.

Forniamo certificazioni artistiche e certificazioni scientifiche avvalendoci dei migliori esperti internazionali.

Grande visibilità è giunta anche dalle vendite eBay, con il nome di “gognasrl” siamo stati certificati dalla piattaforma ebay.it, per due anni consecutivi, numero uno in Italia per fatturato e per oggetti venduti nella categoria arte e antiquariato.

Più di 14000 clienti diversi nel mondo.

60 mila aste pubblicate con un feedback positivo al 100%

La profonda conoscenza del mercato e l’abituale collaborazione con i maggiori mercanti italiani ci permette di reperire, in qualità e quantità, opere italiane assecondando rapidamente anche il collezionista più esigente.


antiquariato bugatti

Cercate i nostri articoli pubblicati quotidianamente su www.gognabros.it

Parte di essi, in alternativa, sono proposti tramite Ebay con asta senza riserva a partire da 1€..

Seguiteci! Farete affari d’oro….

 

antiquariato antichita aste

Compro specchiera veneziana murano perizia gratuita, offerta immediata gratis.

Stima specchiera veneziana murano valutazione gratuita, perizia.
Prezzo specchiera veneziana murano , prezzi di mercato.
Quanto vale specchiera veneziana murano? , quanto costa specchiera veneziana murano?
Invia le tue foto di specchiera veneziana murano a info@gognasrl.it prezzo on-line gratis.
Gognabros acquista, compra, vende specchiera veneziana murano pagamento contante.
Servizio di affidamento, certificazione scientifica, certificazione artistica,
expertise, deposito, gestione, vendita, investimento per specchiera veneziana murano.
Contatta Gognabros anche su whatsapp per una consulenza gratuita immediata per specchiera veneziana murano.
Gabriele Gogna +39 3495505531
Guido Gogna +39 3471341137