Orologi e pendulerie, trittici e aggetti in bronzo dorato magnifici prodotti da Fradinad Barbedienne.

ARTICOLO NON DISPONIBILE

Ferdinand Barbedienne è nato a Saint-Martin-de-Fresnay, Calvados il 10 Gennaio 1810 e morto a Parigi il 21 marzo 1892. Proveniva da una modesta famiglia contadina e fece apprendistato (1822) e commercio di carte da parati fino ad avere molto successo nel 1834.

 

 

 
Nel 1838 nasce una importante società con l’amico CollasAchilleche avendo inventato un rivoluzionario metodo per riprodurre in miniatura le grandi sculture dei musei avvia l’attività di fondeurs. In poco tempo Collas & Barbedienne arrivarono ad assumere 300 artigiani e produssero più di mille tipi di sculture prese da modelli antichi e contemporanei. Tra il 1850 e il 1854 la ditta era molto conosciuta e produsse arredi per l’hotel de Ville di Paris.

 

Vinse molti premi e onorificenze presso importanti esposizioni come quella di Londra del 1862. Produssero arredi , vasi , orologi a pendulerie, lampadari ed oggetti decorativi prevalentemente in stile neo-gotico e neoclassico. Nel 1866 ricevette la Medaglia d’Oro da Jean Goujon dalla Société d’Encouragement pour l’Industrie Nationale. Già dal 1859 con la morte del socio Collas, Barbedienne rimase l’unico proprietario dell’azienda.

Dopo il 1870 nel periodo bellico Franco-Prussiano vennero interrotte le produzioni civili per produrre cannoni commissionati dal governo. In seguito ripresero le normali attività decorative e l’azienda continuò a produrre con elevati standart di qualità con il nipote Gustave Leblanc e fino al 1952. Nel 1875 circa realizzò le fusioni del magnifico letto a baldacchino disegnato da Édouard Lièvre (1829-1886) per Émilie Valtesse de la Bigne oggi esposto al museo delle arti decorative di Parigi.

Numerosi importanti artisti e fonditori collaborarono con Barbedienne come David d’Angers, Jean-Baptiste Clesinger. Negli anni 70 dell’800 acquistò 125 modelli da Antoine Louis Barye che poi vennero prodotti e messi in commercio nel 1876. Nei laboratori si formarono artisti del calibro di Auguste Rodin e Emmanuel Fremiet.