ENRICO VAN MEEGEREN

 

Enrico Van Meegeren, olandese, nato nel 1889, fu ragazzino precocemente dotato per la pittura e scelse, dopo i consueti studi accademici, la strada della ritrattistica. In questo campo ebbe un certo successo, nel senso che i suoi ritratti gli permettevano di vivere un’esistenza decente, ma nulla di più. Però a Van Meegeren questo non bastava. Si sentiva incompreso, quasi un reietto, tanto che finì per nutrire un vero e proprio odio per il mondo dei critici e degli storici dell’arte. Da lui accusati di insensibilità e ignoranza. Tanto che, a un certo punto della sua vita, decise di vendicarsi.

Attraverso una complessa, lunga e paziente opera di elaborazione il nostro falsario riesce a “costruire” un dipinto di Jan Vermeer di Delft (Delft 1632-1675): La Cena di Emmaus (12) Fa quindi esaminare il quadro ad Abraham Bredius che era, a quei tempi, il più grande esperto di pittura olandese. Bredius, dopo aver studiato lungamente il dipinto e aver fatto le possibili analisi tecniche di quel tempo (anni trenta) si convince dell’autenticità del quadro, tanto da pubblicarlo, 1937, sul Burlington Magasine. In seguito viene acquistato, con l’aiuto finanziario dell’associazione degli amici di Rembrant, per il museo Boijmans di Rotterdam. Nel corso della presentazione, in pompa magna, del “capolavoro (sono convenute anche personalità governative), in un angolino della sala, quasi nascosto, l’autore dello “scherzo” se la gode sommamente felice.

Fu il solo dipinto “antico” prodotto da Van Meegeren? Neppure per sogno! Visto che le cose funzionavano bene, anche da un punto di vista economico, il nostro falsario continuò nella “creazione” di dipinti olandesi del XVII sec. In particolare di nuovi capolavori di Veermer. Tanto che, nel corso nell’ultima Guerra Mondiale (1942) ebbe fra i suoi clienti (ovviamente non in modo diretto) persino il Maresciallo Goring che acquistò un Cristo e l’Adultera. (13)

Finito il conflitto, la Commissione Alleata che si occupava della restituzione delle opere d’arte “comprate” o trafugate dai nazisti, si imbatte nel Veermer della collezione Goring. Da dove veniva? Chi era il proprietario? Era stato predato a un collezionista ebreo? La Commissione indagò, soprattutto con lo spoglio paziente dei documenti del gerarca e, in contemporanea, con riservatissime indagini olandesi. E così, infine, si giunse a Enrico Van Meegeren  che, si badi ben, venne accusato di collaborazionismo e non di falsificazione perché, ovviamente il quadro era considerato autentico. Siamo nel 1945 e l’imputazione è gravissima. Il poveretto finisce subito in carcere con prospettive a dir poco fosche.

E allora….che fare? L’unica soluzione è di confessare la verità. Esiste una bella differenza fra l’essere considerato un collaborazionista o un falsario. Da questo momento in poi Van Meegeren insiste fino allo sfinimento presso il giudice istruttore che, dopo un’iniziale incredulità, comincia ad avere qualche dubbio. Dubbi che, alfine, si concretizzano quando il contraffattore propone al magistrato di dipingere, logicamente in cella, un nuovo Veermer di Delft. Ovviamente l’impresa va perfettamente in porto e il nostro pittore è così scagionato dalla più grave accusa, che viene derubricata a quella di falsificatore.

Processato è condannato a un anno di reclusione. Pena che però sconterà perché morirà prima dell’esecuzione della sentenza, nel 1947.

 

Tre considerazioni.

 

La prima è che con la scoperta del falsario furono coinvolti nella vicenda una serie di personalità, a volte decisamente eminenti, che cercarono di difendersi continuando, pervicacemente, a sostenere l’autenticità dei Veermer.

La seconda è che, osservando queste tele, ci sembra veramente impossibile che gli esperti del tempo siano caduti tanto facilmente, in una simile trappola. Infatti la qualità pittorica è, nel complesso, scadente. In più le immagini denunciano, con molta evidenza, un gusto, oseremmo dire, Art Decò che non ha nulla a che fare con il Seicento Olandese. Certi volti, in fondo, ricordano in modo impressionante, il trucco delle dive degli anni Trenta, per esempio di Greta Garbo.

La terza è che, recentemente, uno dei quadri incriminati è passato in asta, logicamente come opera di Van Meegeren e ha spuntato un prezzo non indifferente.

Forse che il “povero” Van Meegeren comincia ad avere un vero, nuovo, successo internazionale?

VUOI ACQUISTARE
o avere maggiori info su ENRICO VAN MEEGEREN?

compralo subito

per procedereall'acquisto:
prenota via mail: [email protected]
conferma telefonicamente h24

Gabriele Gogna: +39 3495505531
ok whatsapp

vedi l'opera dal vivo

via Euripide angolo via Eschilo Milano
(zona City-Life) sarai nostro gradito ospite
fissa un appuntamento

Gabriele Gogna: +39 3495505531
ok whatsapp

richiedi maggiori dettagli

maggiori informazioni
ulteriori dettagli fotografici
mail: [email protected]

Gabriele: +39 3495505531
ok whatsapp

+ perche' acquistare da noi +

Professionisti del settore Antiquariato e Restauro dal 1959,
Gogna tratta con passione e competenza oggetti antichi e opere d'arte, in italia e nel mondo.
La ricerca costante di opere inedite,
la conoscenza della storia dell'arte,
un report condition approfondito ed affidabile,
la stretta collaborazione con i migliori restauratori,
l'attenta analisi dell'evoluzione del gusto e del mercato, sono gli elementi della “ricetta” che Gogna utilizza per soddisfare i collezionisti più esigenti.

VUOI VENDERE
o valutare un'Opera simile a ENRICO VAN MEEGEREN?

+ vendita: perché vendere ENRICO VAN MEEGEREN a noi +

pagamento immediato
trasporto e logistica sempre a nostro carico
acquisti e ritiri ovunque
valutazione gratuita (anche se non compriamo)
stima e offerta senza impegno

Perche affidare a Gognabros ENRICO VAN MEEGEREN? clicca qui

Gognabros offre un servizio performante.
Avvio immediato della procedura di perizia gratuita, acquisto o affido.
In caso di affido i tempi per la gestione e vendita si estendono al massimo in 2 settimane, salvo diversa personalizzazione.
La gestione delle opere in affido è totalmente gratuita, professionale, tempestiva e assicurata.
Gognabros propone direttamente la merce alla migliore clientela nazionale e internazionale senza passare da alcun sito on line.
Le opere vengono proposte individualmente ad ogni cliente.
Le informazioni commerciali rimangono totalmente riservate, in caso di invenduto non è pregiudicata la vendibilità futura dell'oggetto, che rimane inedito sul mercato.

+ asta: perché mettere in asta ENRICO VAN MEEGEREN da noi +

commissioni a tuo credito: nessuna commissione sulla vendita
premio di vendita: 5% di premio per il venditore oltre al risultato d'asta
pagamento anticipato: possibilità di pagamento in anticipo (prima dell'asta) fino all'80% della base
garanzia di vendita: la base d'asta può essere anche la nostra proposta di acquisto
tempi brevi: l'asta del tuo oggetto può essere organizzata in pochi giorni
visibilità: la promozione dell'asta è indicizzata su tutti i motori di ricerca del settore
privacy: eventuali invenduti NON sono resi pubblici

Chi è Gogna Bros

antiquariato gognasrl

GOGNABROS si occupa di restauro e commercio tradizionale di antiquariato dal 1959.

Dal 1998 ha come attività prevalente il commercio elettronico di antiquariato.

La tradizione antiquaria familiare e l'adattamento ai nuovi sistemi di vendita, sono le basi sulle quali i fratelli Guido e Gabriele Gogna hanno ideato il sito di vendite on line www.gognabros.it

Dal 2018 la sede è a Milano Via Euripide angolo Via Eschilo (zona City-Life).

Una fitta rete di Contatti e Operatori del settore ci permettono di acquistare quotidianamente antiquariato e arredi di alta qualità prodotti in Italia, antichi e moderni.

Ogni opera o articolo è on-line completo di descrizione, misure, prezzi e aggiornamenti quotidiani.

 

sito online antichita

 

Presso la nostra sede è disponibile una biblioteca che vanta 3300 volumi rari, tra monografie e libri d'arte.
Vi invitiamo a consultare gratuitamente tutti i nostri testi per le vostre ricerche.

Forniamo certificazioni artistiche e certificazioni scientifiche avvalendoci dei migliori esperti internazionali.

antiquariato antichita aste

 

Compro ENRICO VAN MEEGEREN perizia gratuita, offerta immediata gratis.

Stima ENRICO VAN MEEGEREN valutazione gratuita, perizia.
Prezzo ENRICO VAN MEEGEREN , prezzi di mercato, quotazioni.
Quanto vale ENRICO VAN MEEGEREN? , quanto costa ENRICO VAN MEEGEREN?
Invia le tue foto di ENRICO VAN MEEGEREN a [email protected] prezzo on-line gratis.
Gognabros acquisto, compro, quotazione, vendo ENRICO VAN MEEGEREN pagamento contante.
Servizio di affidamento, certificazione scientifica, certificazione artistica,
expertise, deposito, gestione, perizie, vendita, investimento per ENRICO VAN MEEGEREN.
Contatta Gognabros anche su whatsapp per una consulenza gratuita immediata per ENRICO VAN MEEGEREN.
Gabriele Gogna +39 3495505531