I manufatti tessili destinati a decorare pareti o superfici verticali sono comunemente noti, sul mercato antiquario, con il nome di Arazzi. In realtà, dalla notte dei tempi e dalla nascita del telaio l’umanità realizzò tessuti con scopi prettamente ornamentali e con essi ricoprì pareti di ricchi ambienti e superfici.

Noti in inglese come tapestries ed in francese come tapisseries, in italiano mutuano la loro denominazione dai prodotti della celeberrima manifattura francese di Arras, città situata nel Dipartimento di Pas-de-Calais, verso il confine con i Paesi Bassi.

Arras sin dal Medioevo fu centro importantissimo per il commercio e la lavorazione della lana, ed ospitò una delle più celebri manifatture di tessuti ornamentali, i cui prodotti adornarono palazzi, cattedrali e castelli. (ma58)