Rococò (Dagli Anni Venti agli Anni Sessanta Del Settecento)

E un termine inizialmente denigratorio, voluto dagli oppositori (illuminati e moderati) del movimento. Una parola, quindi, dispregiativa. Parola che ha origine da “ Rocaille ” che designa quelle decorazioni di giardini, ninfei e grotte artificiali eseguite con elementi marini, soprattutto conchiglie. Gli avversari di questa variante del Barocco più classico furono prima gli illuministi e poi tutte le generazioni di borghesi che, attraverso alterne vicende sono giunte fino ai dì nostri. Ovviamente viene rifiutata la magnificenza barocca, la sua “ ritualità “ per far posto a qualche cosa di fortemente aggraziato che spesso ha tutto il sapore del “ divertissement “