Coppia di lampadari a mongolfiera
cristallo Baccarat firmato e cristallo di rocca.
Telaio in ferro lumeggiato ad oro con doratura tutta originale.
Provenienza palazzo nobile genovese tra i più importanti.
Al centro sono poste 2 magnifiche sculture in legno dorato a
foglia doro, con doratura originale. Tre angeli sorreggono lo scudo
crociato genovese sormontato da una corona.
L’effetto è stupefacente e la particolarità unica.
Tutti i cristalli sono originali al 100%.
Lo stato di conservazione è eccezionale.

Misure: diametro 73 cm  – altezza 120 cm
(11209005)

La storia dei cristalli Baccarat inizia nel 1764, quando Louis de Montmorency-Laval, vescovo di Metz, chiede al re di Francia Luigi XV di aprire una fabbrica per la produzione del vetro,  perché all’epoca si era costretti a rifornirsi a Venezia o in Boemia; l’autorizzazione con regio decreto arriva il 16 ottobre 1764. Così, nel villaggio di Baccarat in Lorena, sulle rive del fiume Meurthe, nasce la Verrerie Sainte Anne. Il terreno qui è ricco di silicio, elemento fondamentale per la produzione del vetro, in più le grandi foreste nelle vicinanze forniscono il combustibile per i forni. Nella struttura, oltre il reparto produzione, vengono costruiti gli alloggi per gli operai (potevano ospitare fino a 70 famiglie). Il mastro vetraio Antoine Renaut. Consigliere del re, è il primo direttore. La Rivoluzione francese vede il declino della vetreria, che fallisce nel 1806. Viene rilevata nel 1816  dall’imprenditore Aimé-Gabriel d’Artigues, già proprietario in Belgio della Cristalleria Vonèche, che sposta tutta la produzione a Baccarat. Da questo momento la Verrerie si specializza nella lavorazione del cristallo, diventando dopo qualche anno la prima manifattura di cristallo di Francia, con commesse prestigiose da parte del re Luigi XVIII, poi Carlo X Luigi Filippo. Durante il periodo della Restaurazione, vengono apportate innumerevoli innovazioni, create nuove lavorazioni e colori particolari (come ad esempio il famoso rosso dorato),  premiate nel corso degli anni da riconoscimenti e medaglie d’oro. In un primo tempo Baccarat fornisce i suoi cristalli anche ad artisti esterni, tra i quali Madame Désarnaud. la prima che ha l’audacia di eseguire dei mobili interamente in cristallo, come il tavolo da toilette della Duchessa du Berry, da lei realizzato su disegno di Nicolas-Henry Jacob (1782-1871, allievo di David), ora al Louvre. Madame Désarnaud, vedova Charpentier, aveva portato avanti l’azienda del marito con grande passione e spirito imprenditoriale. Il pregiato materiale fornito da Baccarat viene tagliato e montato nel suo atelier chiamato Escalier de Cristal, dove vengono prodotti lussuosi vasi, lampade e altri oggetti d’arredo, che oggi si possono ammirare al Museo d’Orsay a Parigi. Durante l’Esposizione Universale del 1823, il marchio Baccarat si rivela al mondo.

Fioccano commissioni da parte di re e imperatori. Come il calice Harcourt simbolo dell’azienda e tuttora in produzione, creato nel 1841 per il re di Francia Luigi Filippo, inciso con il monogramma reale e con il caratteristico bottone rosso rubino ottenuto con la fusione progressiva alla temperatura di cinquecentoquaranta gradi del cristallo e della polvere d’oro, calice poi diventato un’icona di eccellenza e di eleganza in cui hanno bevuto anche Napoleone III, Papa Giovanni Paolo II e il re del Marocco. Nel 1867, all’Esposizione Universale di Parigi, vengono presentati due vasi eccezionali con i disegni delle decorazioni ispirati ai dipinti del pittore Charles-Joseph Natoire, rappresentanti l’Allegoria dell’Acqua e l’Allegoria della Terra. Sono dell’incisore Jean Baptiste Simon, al quale è concesso il privilegio di apporre la propria firma sull’opera. Ognuno di questi splendidi vasi, alti ben 76 cm., richiese un anno di lavoro. Tra le grandi commissioni reali, quella per lo zar Nicola II, il cosiddetto ‘Candelabro dello zar‘, alto 3,85 metri e composto da 3.320 pezzi di cristallo con 79 candele. Nicola II durante il suo soggiorno a Parigi nel 1896, ne commissionò alcuni per i suoi palazzi a San Pietroburgo ma chiese una versione elettrica. Di fatto questo fu il primo Baccarat a illuminazione elettrica. Agli inizi del ‘900, Baccarat produce i primi flaconi di profumo. Anche il Sillage de la Reine, il profumo ricreato recentemente in base a quello utilizzato da Maria Antonietta, è contenuto in un flacone in cristallo Baccarat. Nel 1948 viene disegnato Soleil, un grande orologio dai raggi di cristallo. Disegnato da George Chevalier, è ispirato al simbolo del Re Sole (usato per i cancelli del Palazzo di Versailles). Il primo acquirente del prezioso oggetto è  Arthur Miller, che lo sceglie per decorare il suo appartamento di Manhattan, all’epoca del suo matrimonio con Marilyn Monroe. Nel 1956 vengono realizzati due flaconi con iniziali in oro zecchino, per il matrimonio del principe Ranieri di Monaco con Grace Kelly. Sono una riedizione di un servizio Malmaison del 1913. Nel 1993 lancia la prima collezione di gioielli e nel1995 la collezione di bicchieri subisce una rivoluzione con la nascita della finissima collezione Vega. “Seule la perfection peut se permettre toutes les audaces”… “Solo la perfezione può permettersi di essere audace…” è uno degli slogan Baccarat. (mb49)

VUOI ACQUISTARE?

O avere maggiori info su quest’opera?

COMPRALO SUBITO

Prenota via mail: [email protected]
Conferma telefonicamente h24 | WhatsApp
Gabriele Gogna: +39 3495505531 | WhatsApp

VEDI L'OPERA DAL VIVO

Via Euripide angolo via Eschilo Milano
(zona City-Life)
fissa un appuntamento, sarai nostro gradito ospite

RICHIEDI MAGGIORI DETTAGLI

Maggiori informazioni tecniche
Ulteriori dettagli fotografici

PERCHÈ ACQUISTARE DA NOI

Professionisti del settore Antiquariato e Restauro dal 1959, Gogna tratta con passione e competenza oggetti antichi e opere d’arte, in Italia e nel mondo, guidando appassionati, collezionisti ed investitori.

  • La ricerca costante di opere inedite,
  • la conoscenza della storia dell’arte,
  • un report condition approfondito ed affidabile,
  • la stretta collaborazione con i migliori restauratori,
  • l’attenta analisi dell’evoluzione del gusto e del mercato

sono gli elementi della “ricetta” che Gogna utilizza per soddisfare i collezionisti più esigenti.

Approfondimenti:
Consulenza
| Contatti | Spedizioni | Pagamenti |Deposito

VUOI VENDERE?

O valutare gratis un'opera simile a questa?

VENDITA

Perché vendere lampadario cristallo Baccarat da noi?

Pagamento immediato
Logistica sempre a nostro carico
Acquisti e ritiri ovunque
Valutazione gratuita (anche se non compriamo)
Stima e offerta senza impegno.

AFFIDAMENTO

Perché dare in affidamento lampadario cristallo Baccarat a noi?


Nessuna spesa: perizie e studi gratuiti / trasporti e logistica a nostro carico
Tempi brevi: affidamenti personalizzati anche di pochi giorni
Gestione mirata: affidamenti rivolto direttamente ai nostri collezionisti
Privacy: pubblicazione on line solo su richiesta, trattamento dei dati riservato
Invenduto: accettiamo in affido opere ritenute vendibili al 90% tramite i nostri canali

ASTA

Perché mettere in Asta lampadario cristallo Baccarat da noi?

Zero Commissioni: nessuna commissione sulla vendita
Premio di vendita: 5% di premio per il venditore oltre al risultato d’asta
Pagamento anticipato: possibilità di pagamento in anticipo (prima dell’asta) fino all’80% della base
Garanzia di vendita: la base d’asta può essere anche la nostra proposta di acquisto
Tempi brevi: l’asta del tuo oggetto può essere organizzata in pochi giorni
Visibilità: la promozione dell’asta è indicizzata su tutti i motori di ricerca del settore
Privacy: eventuali invenduti NON sono resi pubblici

Approfondimenti:
Cosa acquistiamo e cosa no
| Invia foto | Valutazioni | Perizie | Eredità

Gogna Bros

INVESTIMENTI SICURI PER CHI VENDE E COMPRA ANTICHITÀ

Fratelli Gogna Antiquariato

Professionisti del settore Antiquariato e Restauro dal 1959, Gogna tratta con passione e competenza oggetti antichi e opere d’arte, in Italia e nel mondo. Collezionisti e investitori sono guidati dai fratelli Gogna alla scoperta dei segreti e del reale valore di ogni singola opera.

  • La ricerca costante di opere inedite,
  • la conoscenza della storia dell’arte,
  • un report condition approfondito ed affidabile,
  • la stretta collaborazione con i migliori restauratori,
  • l’attenta analisi dell’evoluzione del gusto e del mercato,

sono gli elementi della “ricetta” che Gogna utilizza per soddisfare i collezionisti più esigenti.

Nel 2018 è nato il progetto culturale coordinato dall’Associazione Euripide 7 con il preciso obbiettivo di coordinare mostre, performance art, presentazioni, esposizioni, sfilate, eventi e aste benefiche. Cultura, Filantropia, Mecenatismo e Beneficenza, sotto il segno dell’Arte coinvolgono appassionati da tutto il mondo.

Compro lampadario cristallo Baccarat, perizia gratuita, offerta immediata gratis. Stima lampadario cristallo Baccarat valutazione gratuita, perizia. Prezzo lampadario cristallo Baccarat, prezzi di mercato, quotazioni. Quanto vale lampadario cristallo Baccarat? Quanto costa lampadario cristallo Baccarat?

Invia le tue foto di lampadario cristallo Baccarat a [email protected] prezzo on-line gratis.
Gognabros acquisto, compro, quotazione, vendo lampadario cristallo Baccarat pagamento contante.

Servizio di affidamento, certificazione scientifica, certificazione artistica, expertise, deposito, gestione, perizie, vendita, investimento per lampadario cristallo Baccarat.

Contatta Gognabros anche su whatsapp per una consulenza gratuita immediata per lampadario cristallo Baccarat.

Gabriele Gogna +39 3495505531