Giacomo Balla (1871 Torino – 1958 Roma)
Motivo compenetrato – Linee andamentali – Disegno per sciarpa 1922 – 1925
Tempera su cartoncino.

Torino 1871 – Roma 1958. Nel 1891 studia per un breve periodo all’Accademia Albertina di Torino dove conosce Pellizza da Volpedo. Il suo primo dipinto conosciuto, un autoritratto, è del 1894; espone per la prima volta ad una mostra patrocinata dalla Società Promotrice di Belle Arti di Torino. Nel 1895 si trasferisce a Roma dove lavora come illustratore e caricaturista. Ma è il suo soggiorno a Parigi nel 1900-1901, come assistente dell’illustratore Severino Macchiati, che segna la tappa fondamentale del suo percorso formativo: infatti scopre le ricerche postimpressioniste di Seurat e Signac sul colore e sulla luce. Comincia a dipingere quadri con la tecnica del Pointillisme, senza tuttavia rispettarne il programma scientifico, sentendosi più in sintonia con il movimento divisionista, che insegna anche a Umberto Boccioni, Gino Severini e Mario Sironi, conosciuti a Roma alla Scuola Libera di Nudo. Nel 1903 partecipa alla “Esposizione Internazionale d’Arte” di Venezia e al Glaspalast di Monaco. Nel 1904 partecipa alla “Internationale Kunstausstellung” di Düsseldorf e nel 1909 espone al Salon d’Automne di Parigi. Nel 1910 con Boccioni, Severini, Carrà e Russolo, firma il Manifesto dei pittori futuristi, e poco dopo il Manifesto tecnico della pittura futurista. Soggiorna a Londra e a Düsseldorf, dove dipinge i suoi primi studi astratti sulla luce. Nel 1913 è presente alla “Erste deutsche Herbstsalon” di Berlino, e a una mostra al Rotterdamsche Kunstkring di Rotterdam. Nel 1914 si cimenta per la prima volta con la scultura, che presenta alla “Prima esposizione libera futurista” a Roma. Progetta e decora mobili futuristi e disegna gli abiti futuristi “antineutrali”. Nel 1915 firma con Fortunato Depero il manifesto della Ricostruzione futurista dell’universo, con l’intenzione di diffondere l’estetica futurista in ogni aspetto della vita, momento fondamentale per lo sviluppo delle avanguardie europee. Con la morte di Boccioni nel 1916, assume un ruolo di primo piano all’interno del Movimento. Nel 1919 partecipa alla Grande Esposizione Nazionale Futurista alla Galleria Centrale di Palazzo Cova a Milano. Per tutti gli anni venti è sempre presente alle principali mostre del gruppo futurista, nel 1925 alla Biennale di Roma, nel 1926 alla Biennale di Venezia, e nel 1928 con una personale agli “Amatori e cultori” in cui emergono i segni di un rinnovato interesse per la figura. Aderisce per un breve periodo al Manifesto dell’aeropittura, ma già all’inizio degli anni Trenta rompe bruscamente con il Futurismo, dichiarando che “l’arte pura è nell’assoluto realismo senza il quale si cade in forme decorative e ornamentali”. Da quel momento è accantonato dalla cultura ufficiale, sino alla rivalutazione, nel dopoguerra, delle sue opere e di quelle futuriste in genere. Fino alla morte prosegue l’attività artistica realizzando una visione di realismo “fotografico” fortemente anticipatore della “pop art”.

Perché vi sconsigliamo di mettere in asta disegno Giacomo Balla ?

Il venduto delle case d’asta d’antiquariato si aggira mediamente sul 30%:
la merce invenduta (70%) rimane inevitabilmente indicizzata su tutti i siti specialistici con foto, descrizione e prezzo, con un pregiudizio negativo e “bruciandosi” pertanto sul mercato.
Inoltre, i tempi per l’inserimento in asta e la liquidazione sono sempre molto lenti.

Perché affidare a Gogna disegno Giacomo Balla ?

Gogna offre un servizio molto più performante: avvio immediato della procedura di perizia gratuita, acquisto o affidamento antiquariato.

Tempi brevi: i tempi per la gestione e vendita si protraggono al massimo per 2 settimane.

Zero spese: la gestione delle opere in affido è totalmente gratuita, professionale, tempestiva e assicurata.
Privacy e vendibilità garantite: la merce viene proposta direttamente e individualmente alla migliore clientela nazionale e internazionale, senza passare da alcun sito online, e rimane “vergine” sul mercato.

La percentuale di venduto di Gogna è oltre il 95%.

Vuoi investire acquistando disegno Giacomo Balla o in opere d’arte?

Gogna esegue ricerca, acquisto gestione e commercializzazione di opere d’arte internazionali a fini speculativi o culturali.
Il rendimento e la soddisfazione che ne conseguono non hanno paragoni con qualsiasi altro tipo di investimento.

Affidaci disegno Giacomo Balla

Invia le tue foto di disegno Giacomo Balla a [email protected]: prezzo online gratis.
Gogna acquista, compra, quota, vende disegno Giacomo Balla pagamento contanti.
Servizio di affidamento, certificazione scientifica, certificazione artistica, expertise, deposito, gestione, quotazione, vendita, investimento per disegno Giacomo Balla .

Contatta Gogna anche su WhatsApp per una consulenza gratuita immediata per disegno Giacomo Balla .

Ogni giorno Gogna valuta decine di proposte d’acquisto sia di singoli pezzi che di gruppi, raccolte, collezioni e interi arredi: direttamente e con pagamento immediato, alle più alte valutazioni di mercato.

Massima celerità / Migliaia di clienti soddisfatti in Italia e all’estero

> Gogna Compra disegno Giacomo Balla , offerta immediata.

> Stima disegno Giacomo Balla valutazione gratuita, perizia.
> Prezzo disegno Giacomo Balla , prezzi di mercato, quotazioni.
> Quanto vale disegno Giacomo Balla ? Quanto costa disegno Giacomo Balla ?
Contattaci!

Chi è Gogna Bros

INVESTIMENTI SICURI PER CHI VENDE E COMPRA ANTICHITÀ

Professionisti del settore Antiquariato e Restauro dal 1959, Gogna tratta con estrema passione e competenza oggetti antichi e opere d’arte di alto pregio, in Italia e nel mondo, guidando appassionati, collezionisti e investitori alla scoperta della storia e del reale valore di ogni singolo pezzo.
La profonda conoscenza della storia dell’arte e del mercato antiquario e la solida collaborazione con i maggiori mercanti italiani ci permettono di soddisfare anche il collezionista più esigente, trovando per ognuno, sempre, la migliore opportunità di investimento.
Grazie a una fitta rete di raccoglitori e alla notorietà a livello nazionale, le nostre collezioni sono costantemente aggiornate e in crescita, con acquisti quotidiani di antiquariato e arredi di alta qualità, anche su richiesta.
Disponiamo di personale e magazzini adatti al commercio internazionale e garantiamo imballo e spedizione in tutto il mondo.

image

Tuteliamo i Vostri acquisti e investimenti

Gogna fornisce certificazioni artistiche e scientifiche* in collaborazione con i migliori periti internazionali *in conformità alla legge n° 1062 del 20/11/1971

image

Risorse per il sapere

Presso la nostra sede è disponibile una biblioteca con 3300 volumi rari tra monografie e libri d’arte, che potrete consultare liberamente per le vostre ricerche.

Fratelli Gogna Antiquariato
Fratelli Gogna Antiquariato Sede

Più di 12000 clienti unici in tutto il mondo

 

Feedback positivo al 100% su 60 mila aste