Allegoria con putti dipinto olio su tela
Domenico Piola e bottega
Epoca ‘600
Questa dipinto è uno della serie quattro stagioni in particolare l’autunno

Misure: 98 x 124 cm  + cornice 136 x 130 cm

Domenico Piola (Genova 1627-1703). Pittore e incisore italiano, tra i principali esponenti del barocco genovese, appartenente a una famiglia di pittori attivi a Genova fra Cinquecento e Settecento. Amico e collaboratore del pittore Valerio Castello, alla sua morte ne eredita i cantieri, aprendo in vico San Leonardo la più grande e prestigiosa bottega pittorica genovese (Casa Piola). Detiene per quasi vent’anni il monopolio indiscusso delle più importanti commissioni di decorazione cittadine, realizzando dipinti e affreschi per le chiese (come  la serie di tele e affreschi nella Basilica della SS. Annunziata del Vastato), e opere di forte valenza decorativa per la decorazione dei palazzi patrizi genovesi di famiglie come i Doria, i Balbi, gli Spinola. La sua bottega si specializza in una tipologia di dipinti raffiguranti  numerose varianti  di putti, angeli o cherubini, vero emblema della sua poetica pittorica, incentrata sulla piacevolezza decorativa, che va sostituendo all’ideale classico di bellezza una grazia più delicata. Lascia anche una serie di bozzetti (matite, chine, inchiostri e acquerelli su carta) con soggetti religiosi e laici, destinati all’incisione e spesso creati per pittori e intagliatori. (mb49)